Info Tecniche 2017-11-07T11:08:15+00:00

Verifica lo stato di usura degli pneumatici

  • La profondità minima del battistrada consentita dal codice della strada per auto-vetture è di 1.6 mm, per le moto è di 1 mm e per i ciclo motori è di 0.5 mm

  • Il battistrada presenta “indicatori di usura” che evidenziano tale limite

  • Ad usura avanzata, non ancora al limite legale la capacità dei spostare l’acqua diminuisce: regolare quindi la velocità specialmente sul bagnato. E’ oppurtuno avere lo stesso grado di usura sui pneumatici dello stesso asse.

    (Imperfetta equilibratura, irregolarità di frenata o di assetto del veicolo possono comportare usure rapide o irreglolari)

Verificare la pressione con regolarità

Un calo di pressione può essere dovuto a naturale diffusione dell’aria attraverso il pneumatico, sbalzi della temperatura ambiente, piccole perforazioni, ecc.
Si raccomanda di effettuare il controllo della pressione “a freddo” almeno una volta al mese e prima di lunghi viaggi con un manometro ben tarato.
Non sgonfiare mai pneumatici caldi.

Pressioni insufficienti sono all’origine di:
-surriscaldamenti, e quindi danneggiamenti del pneumatico
-insicurezza di guida per alterato comportamento del veicolo
-consumi rapidi ed irregolari, quindi sostituzione anticipata
-aumento del consumo di carburante (fino al 15% in più)

Rispettare i valori di pressione prescritti dal costruttore del veicolo riportati sul libretto di
uso e manutenzione (impiego normale, pieno carico/autostrada, traino caravan, ecc… )

Verificare l’efficienza della valvola

La valvola nel tempo è soggetta al naturale invecchiamento e all’azione della forza centrifuga durante la marcia.

Assicurarsi inoltre della indispensabile tenuta del cappuccio valvola.

Come leggere lo pneomatico